Giardini. Parco archelogico-albergatori: "Un protocollo a... strana velocità"